Irlanda, 3 imperdibili attrazioni tra Doolin e Galway

Condividilo su:

Irlanda, 3 imperdibili attrazioni tra Doolin e Galway

Condividilo su:

Il nostro viaggio on the road in Irlanda prosegue con un entusiasmante percorso in auto da Doolin a Galway. Durante il percorso, visitiamo tre attrazioni imperdibili: le Grotte di Aillwee, l’antica Abbazia di Corcomroe e il Dunguaire Castle. Tutte meritano assolutamente una visita e rappresentano anche un’ottima opportunità per spezzare il lungo viaggio in auto e trascorrere una piacevole ed interessante giornata. Se volete saperne di più e pianificare la vostra visita, ecco a voi tutto ciò che vi serve sapere!

A noi piace... l'Irlanda!

Dopo aver esplorato le famosissime scogliere di Moher, Doolin e Inishmore – nelle isole Aran – proseguiamo il nostro tour on the road dell’Irlanda in direzione Galway. Il viaggio in auto, che corre in parte lungo la costa e che di tanto in tanto se ne allontana, è di circa 80 km e può essere estenuante se non si prevedono di tanto in tanto delle pause. Per questo, abbiamo deciso di selezionare tre imperdibili attrazioni lungo l’itinerario perfette per trascorrere una giornata di viaggio e sgranchirsi un pò le gambe: le Grotte di Aillwee (Aillwee Caves), l’Abbazia di Corcomroe (Corcomroe Abbey) e il Castello di Dunguaire (Dunguaire Castle). Alla fine del percorso, raggiungiamo Galway dove, dopo una piacevole passeggiata pomeridiana, ceniamo e trascorriamo la notte.

La nostra visita

Dove dormire a Galway

Galway, vivace città universitaria situata lungo la costa ovest dell’isola, è una popolare meta turistica perché rappresenta un ottimo punto di partenza per andare alla scoperta del Connemara o delle Isole Aaran. La città è grande e caotica e non offre molte attrazioni degne di nota. Per questo motivo, vi suggeriamo soltanto una breve visita. Noi abbiamo scelto di trascorrere in città un pomeriggio e una notte per poi ripartire il giorno successivo alla volta del Connemara. A Galway, abbiamo trascorso il pomeriggio passeggiando in città, partendo da Eyre Square, il cuore medievale della città oggi trasformato in un grande parco, e proseguendo lungo i vicoli del quartiere latino (Latin Quarter) fino allo Spanish Arch e al famoso The Long Walk, un tratto di lungomare caratterizzato da basse casette colorate.
A Galway abbiamo alloggiato presso l’ Eyre Square Hotel, al numero 6 di Forster Street e a pochi passi da Eyre Square. Lo consigliamo per la vicinanza al parcheggio pubblico e al centro della città – cosa che consente di muoversi liberamente durante il giorno e la sera senza troppe preoccupazioni – e per il buon rapporto qualità prezzo. Va detto che non tutte le camere sono state rinnovate e alcune risultano piuttosto datate, anche se ancora funzionali.

Booking.com

Grotte di Aillwee

Lungo il percorso da Doolin a Galway decidiamo di fare una prima sosta presso le Grotte di Aillwee (Aillwee Caves), nel Burren. Si tratta di grotte di origine carsica che si sviluppano sotto il parco naturale del Burren e che risalgono ad oltre due milioni di anni fa. E’ possibile esplorarle attraverso un percorso guidato di circa 45 minuti che conduce nel sottosuolo fino ad una profondità di 90 metri. Durante la passeggiata potrete ammirare imponenti stalattiti e persino alcune cascate sotterranee. All’ingresso vi saranno mostrati anche i resti di un orso bruno, estintosi in Irlanda oltre 10000 anni fa. Noi abbiamo trovato la visita interessante ed istruttiva.
Per visitare le grotte occorre preacquistare il biglietto in anticipo sul sito ufficiale. Il ticket, che ha un costo di € 25,00 a persona, include la visita guidata alle grotte e la visita al Birds of Prey Centre, un centro di cura e ricovero per uccelli rapaci. Qui è possibile conoscerli e assistere ad uno degli spettacoli di volo che si tengono normalmente tre volte al giorno. Maggiori informazioni sugli spettacoli e sugli orari sono disponibili a questo link.
Per la visita completa, vi suggeriamo di pianificare almeno 2 ore.

Abbazia di Corcomroe

Lasciate le grotte di Aillwee, proseguiamo il nostro itinerario alla volta della seconda tappa del giorno: l’affascinante e suggestiva Abbazia di Corcomroe (Corcorroe Abbey). Come sempre in Irlanda, parliamo naturalmente di ciò che resta di un’imponente abbazia cistercense. Fondata nel 1194, l’abbazia cadde in declino a partire dal XV secolo. Oggi restano visibili ai visitatori le volte del presbiterio e del transetto, ancora ben conservate, e diverse sculture di epoca romanica. Suggeriamo anche una breve visita al limitrofo cimitero, che accoglie lapidi antiche e alcune anche piuttosto recenti.
Per la visita non è richiesto alcun biglietto di ingresso e, viste le piccole dimensioni dei resti, vi suggeriamo di pianificare circa 30 minuti. x

Castello di Dunguaire

Situato a poca distanza dall’omonima cittadina, il castello di Dunguaire (Dunguaire Castle) risale al 1500 e vale ancora oggi la visita per il suo stato di conservazione e per la sua particolare posizione lungo la baia di Galway. Questa particolare casa-torre di 23 metri è stata ben restaurata ed è oggi aperta ai visitatori durante l’estate, quando è possibile visitare il castello in autonomia durante il giorno o prendere parte ad uno degli eventi che vi si svolgono alla sera. Per la visita giornaliera al castello è previsto l’acquisto di un biglietto di ingresso, che ha un costo di € 7.50 per persona. Durante la visita, avrete modo di visitare le stanze dell’edificio e, salendo delle strette scale a chiocciola, di raggiungere la terrazza panoramica da dove avrete accesso ad una bellissima vista sulla baia. Il castello ospita anche, solo alla sera da aprile ad ottobre, dei tradizionali banchetti in stile medievale ai quali è possibile prendere parte prenotando la visita in anticipo. A questo link trovate tutte le informazioni.
I biglietti per entrambe le tipologie di visita possono essere acquistati online, a questo link. Per la sola visita giornaliera non è necessario l’acquisto online e i biglietti possono essere acquistati direttamente al botteghino all’arrivo. Infine, per una visita rilassata vi suggeriamo di pianificare almeno un’ora.

Come arrivare

Guarda la mappa del posto su Google Maps. La gran parte dei viaggiatori sceglie di raggiungere l’Irlanda in aereo. I principali aeroporti dell’isola sono situati a Dublino e Cork – nella Repubblica d’Irlanda – e a Belfast – nell’Irlanda del Nord, parte del Regno Unito. Comunque, l’isola è ben collegata alla Svizzera e al resto d’Europa. Su Skyscanner puoi trovare l’opzione più economica per te. L’aeroporto di Dublino si trova a circa 11 km a nord della città. Se avete noleggiato un’auto, i banchi di noleggio dei principali noleggiatori si trovano sia al Terminal 1 che al Terminal 2.

Guarda la mappa del posto su Google Maps. L’Irlanda può essere raggiunta anche via mare, opzione privilegiata per chi ama i viaggi on the road con la propria auto o il proprio caravan al seguito. Dublino dispone di due aree portuali: il terminal Dun Laoghaire, a sud est del centro, e il Dublin Port Terminal, a nord est. Molte sono le compagnie che collegano la città con la Gran Bretagna. Vi suggeriamo Stenaline, Irishferries, P&O Ferries. In alternativa, altre compagnie collegano l’isola con la Francia: la stessa Irishferries e la Brittany Ferries.

Suggerimenti

1

Se vi resta del tempo a Galway, vi suggeriamo una visita alla Cattedrale di Galway. Costruita soltanto nel 1965, la chiesa è famosa per il suo imponente organo e perchè l’ingresso è gratuito, cosa piuttosto inusuale in Irlanda. Dopo la visita, vi suggeriamo di percorrere il sentiero che corre lungo il Friar’s river canal – sulla riva opposta rispetto alla Cattedrale – e che conduce fino allo Spanish Arch.

2

State programmando un viaggio on the road in Irlanda? Allora leggete tutti i nostri articoli sul tema e se avete delle domande o avete bisogno di ulteriori suggerimenti lasciate un commento nel box sotto. Vi risponderemo il più velocemente possibile!

Nota pubblicitaria : questo articolo contiene links affiliati dai nostri partner. Attraverso le affiliazioni, ti offriamo la possibilità di accedere a promozioni e offerte, spesso in anteprima o in esclusiva, per l’acquisto di prodotti e servizi. Allo stesso tempo, se sceglierai di acquistare presso un nostro partner, supporterai il nostro blog che potrà, così, restare attivo. Le nostre opinioni sui prodotti consigliati e i nostri suggerimenti di acquisto non sono influenzati dalle partnerships. Se vuoi saperne di più sul modo in cui gestiamo la pubblicità su questo blog, puoi visitare questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici su
INSTAGRAM

Resta in contatto con noi e segui le nostre avventure in tempo reale: più storie, foto e video per te!

FollowusIG-it
FollowusIG-mobile-it