6 consigli per pianificare il road trip perfetto

Condividilo su:

On-the-road-trip-cover-mobile

6 consigli per pianificare il road trip perfetto

Condividilo su:

Disponibile anche in:

Amiamo i viaggi on the road. Permettono, più di ogni altro tipo di viaggio, di assaporare in libertà la vera essenza dei luoghi. Pianifichiamo i nostri viaggio on the road con cura, scegliendo le tappe e i tempi di sosta e permanenza ma mantenendo la giusta flessibilità, per essere sicuri di dedicare tempo a sufficienza alla scoperta dei luoghi e della cultura dei posti in cui ci troviamo. Ma un viaggio on the road, per sua stessa natura, può nascondere qualche insidia. Per questo motivo richiede una accurata preparazione e delle accortezze. Ecco quindi qualche consiglio utile per pianificare un perfetto road trip!

Amiamo i viaggi on the road e da tempo, oramai, cerchiamo di farne almeno uno ogni anno. Scegliamo con cura la nostra destinazione, selezionando mete che bene si prestano a questo genere di viaggio e la cui vera essenza, quindi, può essere scoperta più facilmente “dalla strada”.
Da sempre, i viaggiatori possono vivere in due modi un road trip. Il primo modo è quello di chi segue la filosofia del vivere alla giornata, scegliendo giorno per giorno dove andare, dove dormire e cosa fare. La seconda, invece, è il modo di chi pianifica con cura il viaggio in anticipo, scegliendo le tappe, i tempi e gli alberghi per la notte. Ve lo diciamo subito: noi apparteniamo alla seconda categoria. I nostri viaggi on the road sono sempre accuratamente pianificati. Questo perché amiamo vivere il viaggio e vogliamo che il nostro tempo on the road sia interamente dedicato alla scoperta, senza doverci preoccupare, ad esempio, di dove andremo a dormiremo la notte. Ovviamente manteniamo la giusta flessibilità, per essere certi di poter dedicare del tempo extra a ciò che davvero ci piace, di poter riprogrammare le tappe nel malaugurato caso qualcosa vada storto o semplicemente per poter inserire in programma esperienze e destinazioni dell’ultimo minuto. Se anche voi quindi condividete la nostra filosofia di viaggio e se vi state cimentando nella pianificazione del vostro primo road trip, ecco per voi qualche consiglio utile!

Scegliere la destinazione

Probabilmente vi potrà sembrerà banale, ma scegliere la giusta destinazione per il tuo viaggio on the road è alla base di una pianificazione di successo. Non credete, quindi, a chi vi dice che tutte le destinazioni andranno bene, perché se è vero che tutti i luoghi meritano di essere scoperti, certamente non tutti si prestano ad essere scoperti su strada! Fate quindi molte ricerche su internet e, se vi va, prendete spunto dai nostri racconti di viaggio. Il nostro consiglio è comunque di scegliere paesi dotati di una buona rete stradale (non necessariamente autostrade, ma strade sicure e in buone condizioni di manutenzione), che siano caratterizzati da una varietà di paesaggi naturali mozzafiato o che possano offrire, lungo il percorso, un susseguirsi di città e borghi tutti da esplorare. L’Islanda è certamente una meta molto popolare per un viaggio on the road (noi l’abbiamo visitata nel 2019, qui il nostro racconto di viaggio). Ma quello che ricordiamo probabilmente con più piacere è il road trip nell’Inghilterra del Sud, da Londra alla Cornovaglia e ritorno, passando per le scogliere di Dover e per l’isola di Wight. Ma anche la Norvegia, con la sua enorme varietà di paesaggi e i suoi magnifici fiordi, è una destinazione perfetta per un viaggio in auto. Infine, se farete bene le vostre ricerche scoprirete che esistono moltissime altre opzioni meno note, anche in paesi molto più vicini a noi. Avete mai sentito parlare, ad esempio, della Strada Romantica (Romantische Straße) in Germania, del Grand Tour of Switzerland o della Costiera Amalfitana in Italia?

Noleggiare un’auto

Una volta scelta la vostra destinazione, dovrete decidere se partire con la vostra auto al seguito o se raggiungere la destinazione con un altro mezzo di trasporto e prendere un’auto a noleggiare sul posto. La scelta non è affatto banale, perché noleggiare un’auto per più di una settimana può incidere profondamente sul budget della vostra vacanza. Di contro, portare con voi la vostra auto vi farà certamente risparmiare denaro, ma dover raggiungere su strada la destinazione di partenza sottrarrà tempo prezioso alla vostra esplorazione. Il nostro consiglio, se sceglierete di portare con voi l’auto, è di costruire il vostro itinerario includendo nel tour anche il percorso necessario per arrivare a destinazione. In questo modo, vi libererete della spiacevole sensazione di aver rubato alla vostra vacanza del tempo prezioso. Inoltre, probabilmente avrete la possibilità di visitare posti che altrimenti avreste ignorato. Se invece opterete per noleggiare un’auto sul posto, il consiglio è di rivolgersi ad aziende di noleggio serie e affidabili, che possano assicurare elevati standard di qualità, trasparenza dei costi e un efficiente sistema di assistenza stradale. In alcune località può davvero fare la differenza! Nella scelta del modello di automobile, ricordate di tenere nella giusta considerazione le caratteristiche geografiche e le peculiarità della rete stradale presente a destinazione. Un’utilitaria, infatti, può andare certamente bene per un viaggio su percorsi asfaltati o per un tour in città, ma se pensate di inserire nel vostro itinerario percorsi su strade sterrate (in Islanda, ad esempio, le principali strade dell’entroterra sono sterrate e attraversate da corsi d’acqua!) o su terreni sabbiosi e instabili, meglio puntare su un veicolo 4×4. Infine, non dimenticate di valutare con attenzione tutte le coperture assicurative offerte dal vostro noleggiatore, incluse franchigie, massimali ed eventuali esclusioni. In Islanda, ad esempio, molte assicurazioni non coprono i danni al veicolo causati dalla circolazione su percorsi sterrati o dal guado dei fiumi. In alcuni casi, quindi, potrebbe aver senso estendere la copertura assicurativa base per evitare spiacevoli sorprese in fattura. Qui* troverete un ottimo comparatore di offerte per noleggi auto.

Costruire l’itinerario e scegliere le tappe

Ed eccoci finalmente alla pianificazione dell’itinerario. Insieme alla scelta della destinazione, è certamente la fase che vi richiederà più tempo in assoluto. Per una buona pianificazione, il consiglio è di partire dalla durata complessiva della vostra vacanza e di quantificare preventivamente il tempo necessario per il viaggio di arrivo a destinazione e per quello di ritorno a casa. Inoltre, usate Google Maps per fissare su mappa tutte le attrazioni, i luoghi e i punti di interesse che intendete visitare durante il viaggio. Fatto questo, cercate di raggrupparli per prossimità. Questo vi aiuterà ad avere una visione di insieme e una prima pianificazione di massima. Se avrete fatto bene il vostro lavoro, alla fine la costruzione delle singole tappe verrà da sé. Guardare i punti di interesse così raggruppati vi aiuterà, inoltre, nell’individuazione delle città nelle quali pernottare.
A questo punto siete pronti per mettere nero su bianco il vostro itinerario! Ma prima qualche consiglio:

– Utilizzate un foglio di calcolo Excel, perché vi permetterà di lavorare con estrema facilità e di preparare all’occorrenza tabelle e schemi che vi aiuteranno a tenere sotto controllo tempi e budget del viaggio;

– Per ogni giorno, cercate di scrivere una pianificazione che includa i tempi di percorrenza necessari per gli spostamenti. Potete aiutarvi con la funzione “indicazioni stradali” di Google Maps;

– Cercate di limitare i tempi di spostamento giornalieri al massimo a tre ore, sia per questioni di sicurezza sia per mantenere un margine di flessibilità nella pianificazione complessiva. In alternativa, cercate di inserire a metà spostamento una tappa di sosta.

Dedicate agli spostamenti le ore della mattina, in modo da potervi rilassare al pomeriggio. Questa scelta consente anche di ottimizzare i tempi generali, visto che di solito gli hotel obbligano al check-out entro le 11 di mattina e non consentono il check-in prima delle 14.
Adesso che avete il vostro programma di viaggio, non dimenticate di stamparne una copia da portare con voi!

Pianificare si, pianificare no: parola d’ordine flessibilità!

Come già detto, esistono essenzialmente due modi di vivere un viaggio on the road: quello di chi pianifica il viaggio con cura e quello di chi preferisce vivere alla giornata. Se avete letto fin qui, avete già capito a quale dei due gruppi di viaggiatori apparteniamo: ci piace pianificare i nostri viaggi per non sottrarre tempo prezioso al viaggio stesso. Chi vive alla giornata ritiene che pianificare un viaggio significhi togliere al viaggio autenticità e spirito d’avventura. Noi, al contrario, crediamo che durante un viaggio ci si debba preoccupare soltanto di godersi il viaggio, senza preoccuparsi di dove si dormirà la notte o senza chiedersi se si riuscirà a mangiare qualcosa per cena. Ovviamente su un punto siamo d’accordo: non è necessario pianificare tutto nei minimi dettagli, ma avere la certezza di un letto per la notte vi renderà certamente il viaggio più piacevole. Quindi abbiate cura di prenotare con anticipo i vostri pernottamenti e assicuratevi di poter arrivare in albergo per tempo, ma restate flessibili nel resto della pianificazione giornaliera.

Pranzi e spuntini

Pranzi e cene sono spesso la voce che più incide sul budget di un viaggio. Durante un road trip, inoltre, si è spesso “per strada” e difficilmente si potrà avere accesso all’ampia e variegata offerta di cibi a buon prezzo a cui siamo di solito abituati durante un viaggio “stanziale”. Negli anni, abbiamo imparato che il modo migliore per salvare il portafogli durante un viaggio on the road è fare una buona spesa al supermercato che possa coprire le esigenze del pranzo e portarla con noi durante il viaggio. Questo è ancora più vero nei paesi in cui il costo della vita renderebbe davvero proibitivo mangiare al ristorante per più di una volta al giorno.
Una volta arrivati a destinazione, quindi, scegliete un supermercato e comprate tutto quello che pensate possa servirvi per sopravvivere nei giorni a seguire. Privilegiate ovviamente cibi confezionati e non deperibili, che possiate facilmente tenere nel bagagliaio senza preoccuparvi che vadano a male per il troppo caldo o per il troppo freddo. In questo modo avrete la libertà di pranzare ovunque, anche durante i vostri spostamenti tra una tappa e l’altra, approfittando magari dell’occasione per una breve pausa dalla guida.
Se deciderete di portare con voi la vostra auto, potrete ovviamente fare la spesa prima della partenza. Questo potrebbe aiutarvi a risparmiare ulteriormente (se il costo della vita nel vostro paese è mediamente più basso che a destinazione) e vi consentirà di scegliere prodotti che già conoscete. Abbiate però cura di verificare preventivamente le regole doganali del paese di destinazione, per evitare brutte sorprese in dogana al vostro arrivo.

Oggetti da portare con sé durante un viaggio on the road

Ed eccovi pronti per il vostro primo on the road! Durante un viaggio in auto le esigenze possono essere davvero tante, alcune delle quali impensabili, così abituati come siamo alle mille comodità della vita moderna. Siete sicuri quindi di avere messo in valigia tutto ciò che davvero vi serve? Ecco per voi una breve checklist di quello che assolutamente non potete dimenticare:

Patente e documenti di viaggio: forse lo sapete già o forse no, ma noi ve lo diciamo lo stesso! Per un viaggio on the road serve… la patente! Verificate quindi che la vostra patente non sia scaduta e che sia considerata valida nel paese di destinazione. Alcuni paesi, infatti, richiedono un apposito documento internazionale in lingua inglese. In caso di dubbi, potrete verificare anche con la compagnia di noleggio scelta. Se deciderete di noleggerete l’auto, ovviamente non dovrete preoccuparvi troppo dei documenti di viaggio, salvo verificare che siano presenti a bordo al momento del ritiro. Se invece porterete con voi la vostra auto, abbiate cura di cercate preventivamente informazioni sui documenti necessari, sulle regole di circolazione e su eventuali pedaggi per i quali in alcuni casi è richiesto un pagamento anticipato.

Cellulare e carica batterie da auto: durante un viaggio on the road il vostro cellulare sarà un fondamentale compagno di viaggio. Vi permetterà di verificare il percorso da seguire e le condizioni del traffico, di cercare informazioni su ristoranti e luoghi di interesse, di comunicare con i familiari a casa e, in caso di necessità, di contattare i soccorsi. E’ quindi fondamentale che sia sempre in funzione e con la batteria ben carica. Nella maggior parte dei casi, vi sarà sufficiente dotarvi di un cavo di ricarica. Molte auto, infatti, sono già dotate di porte di alimentazione USB. Ma il parco auto dei noleggiatori non è sempre così recente e le dotazioni dei veicoli possono non essere sempre così scontate. Il consiglio quindi è di dotarvi di un caricatore portatile USB da inserire nell’accendisigari. Su Amazon* ne trovate molti a buon prezzo.

Macchina fotografica e supporto da parabrezza: durante un viaggio on the road non mancheranno le occasioni per fare molte foto e video. Portate quindi con voi una buona macchina fotografica, se possibile dotata di una batteria di ricambio da sostituire all’occorrenza.
Ma il bello di un viaggio on the road è il viaggio stesso in auto! Per questo motivo, di solito utilizziamo i nostri cellulari per girare dei brevi video di noi durante la guida, intenti a commentare ciò che vediamo all’esterno dell’abitacolo o ciò che ci succede durante il viaggio. Se anche voi volete provare a farlo in sicurezza, vi suggeriamo di acquistare un supporto da parabrezza con ventosa. Costano poco e vi sarà certamente utile anche soltanto per consultare il navigatore e le mappe stradali durante la guida. Anche questi li trovate su Amazon*.

Salviette igienizzanti: durante un viaggio on the road spesso non si ha modo di lavarsi le mani con la stessa frequenza con la quale lo si farebbe nella vita quotidiana. L’igiene delle mani è fondamentale, soprattutto in tempo di pandemia. Per questo motivo, soprattutto se pensate di consumare i vostri pranzi in auto durante gli spostamenti, vi suggeriamo di acquistare e portare sempre con voi delle salviette umidificate igienizzanti. Ne esistono di molti tipi in commercio e, essendo di solito piuttosto leggeri, certamente non appesantiranno il vostro bagaglio.

Playlist musicale: nessun viaggio è davvero tale senza una sua colonna sonora! Questo è ancora più vero durante un viaggio on the road. Ascoltare della buona musica è un ottimo modo per far scorrere la strada con leggerezza, anche nei tratti più faticosi o monotoni del percorso. Se volete davvero immergervi nella realtà e nella cultura del paese di destinazione, allora vi basterà accendere la radio e scegliere tra i tanti canali disponibili. Se invece durante un viaggio amate ascoltare la vostra musica preferita, per magari cantarla a squarciagola, allora non dimenticate di preparare la vostra playlist e di renderla disponibile offline sul vostro servizio di streaming musicale preferito.

Ecco, adesso sapete tutto su come pianificare un viaggio on the road e avete con voi tutto quello che davvero serve. Quale sarà la vostra prossima destinazione? Se vi va, ditecelo lasciando un commento sul box sotto o, in alternativa, raccontateci il vostro road trip scrivendo un articolo da pubblicare sul nostro blog!
Nel frattempo, buona strada!

* Nota pubblicitaria : questo articolo contiene links affiliati dai nostri partner. Attraverso le affiliazioni, ti offriamo la possibilità di accedere a promozioni e offerte, spesso in anteprima o in esclusiva, per l’acquisto di prodotti e servizi. Allo stesso tempo, se sceglierai di acquistare presso un nostro partner, supporterai il nostro blog che potrà, così, restare attivo. Le nostre opinioni sui prodotti consigliati e i nostri suggerimenti di acquisto non sono influenzati dalle partnerships. Se vuoi saperne di più sul modo in cui gestiamo la pubblicità su questo blog, puoi visitare questa pagina.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Restiamo in contatto

Iscrivendoti alla nostra newsletter sarai informato sui nostri viaggi ed escursioni e riceverai i nostri consigli direttamente nella tua mailbox!

Non è abbastanza? Qui puoi scoprire altre 6 buone ragioni per iscriverti alla nostra newsletter!